allestimenti arredi e grafica Galilearte
Borghi, Forlì-Cesena
2006


progettazione
Elisa Burnazzi, Fethi Atakol, Mattia Micheletti
cliente
Comune di Borghi
foto
archivio di studio, Carlo Baroni

 

L’amministrazione del Comune di Borghi (FC) ha espresso la volontà di organizzare un evento capace di far riflettere sulla necessità di un equilibrio tra risorse disponibili e società dei consumi, che coinvolgesse anche emotivamente i visitatori; è stato chiamato “Galilearte '06, progetti di futuro sostenibile”.
Il logo è stato apposto su totem, striscioni e biglietti d’invito; oggetti differenti per forma e materiale, sono stati posti uno sull’altro, in equilibrio tra loro.
Sono stati progettati vari allestimenti e arredi, che hanno fatto da sfondo a cene, spettacoli di musica e lettura. Grandi installazioni luminose e colorate sono state poste all’aperto, in luoghi suggestivi e ricchi di storia: a Borghi, nella piazza principale, quattro lampadari circolari (le Gocce luminose), sulle mura e all’ingresso di una mostra due installazioni lineari (I Muri liquidi) e sul forte medievale di S. Giovanni in Galilea, quattro cubi (l'Acqua-forte).
Sono stati riutilizzati oggetti e materiali ormai destinati alla discarica, reperendoli in zona; le installazioni luminose hanno impiegato boccioni dell’acqua minerale e pallets di legno. Le sedute e i tavoli hanno dato nuovo valore a copertoni usati e legno di scarto. In tutto sono stati recuperati quasi 800 boccioni e 30 pallets.
Per la realizzazione ci è avvalsi della collaborazione di ragazzi appartenenti ad una comunità di recupero dalle tossicodipendenze.